Batteria di Guitar Hero World Tour – come una batteria elettronica vera

batteria-guitar-hero-world-tourGuitar Hero World Tour è un gioco che offre un autentico set di batteria elettronica con tre set di tamburi, due piatti rialzati e un pedale per la grancassa, la periferica di gioco combina piatti e pad dei tamburi sono sensibili alla velocità e costruiti con gomma soffice per offrire un autentico effetto rimbalzo delle bacchette. Inoltre, la batteria è facile da montare, spostare, smontare e imballare.
Il software è sviluppato da Neversoft Entertainment per la console Microsoft Xbox 360 e per la console PLAYSTATION 3. La versione per Nintendo Wii è sviluppata da Vicarious Visions; la versione per PlayStation 2 da Budcat.
Questa piattaforma è un ottimo sistema propedeutico per approcciare al mondo della batteria e della musica in generale.
Il fatto di unire l’ascolto dei mitici gruppi che hanno fatto la storia della musica (pop-rock) , la musica delle popstar del momento aggiunto al fatto di rendere il tutto interattivo quindi facendo partecipare i giocatori al vero e proprio stage, anche se in maniera virtuale, sta facendo appassionare molti ragazzi  e non solo alla musica.
Pro e contro di una piattaforma-simulatore di uno strumento musicale
La capacità che si sviluppa giocando a Guitar Hero è paragonabile alla capacità sviluppata da un musicista che in tempo reale compie un azione per produrre delle note con uno strumento musicale.
 Quindi sicuramente avremo una esercitazione di stimolo-risposta che induce allo sviluppo della capacità reattiva del giocatore con conseguente incremento dell’attività dei neuroni specchio fondamentali nel migliorare la sincronizzazione degli arti e le sinapsi del sistema nervoso.

Il gioco diventerà realtà?

batteria-elettronica-guitar-hero

Nonostante questo dilettante metodo sia ottimo e propedeutico per avvicinarsi all’uso di uno strumento musicale bisogna spiegare le differenze trà un gioco e un vero strumento musicale.
- La piattaforma dei pad che costituiscono la batteria è molto simile ad una batteria elettronica ma con la differenza che la gestione degli impulsi dei trigger in quella del gioco è controllata da un software interno che genera una latenza di tempo che non permette di avere un’efficacia di timing paragonabile ad una batteria elettronica vera dove i trigger sono collegati ad una centralina professionale costruita apposta per avere una latenza prossima a 0,00 ms.
Spesso, quando si gioca col video si è più guidati dai pallini colorati che scorrono sullo schermo, quindi da uno stimolo visivo, che dalla vera e propria traccia audio che suona contemporaneamente. 
Essendo l’obbiettivo del gioco beccare i pallini colorati e non fare musica si asserisce che l’obbiettivo ultimo non corrisponde alla realtà della musica che invece vuole il contrario.
In conclusione diremo che se un batterista vero, abituato a seguire il tempo vero della musica, prova a giocre a Guitar Hero avrà non poche difficoltà a seguire il tempo dei pallini perché non corrisponde. 
Se un campione di guitar hero prova a suonare la batteria anche leggendo i pallini paragonabili ad una sequenza midi otterrà un bel po’ di fischi dal pubblico che vuole “sentire” la vera pulsazione della musica e non dei colpetti appoggiati ad un brano che è già ben confezionato.

Lascia un Commento