Rullo con una mano – One handed roll o Freehand technique

Il rullo con una sola mano è uno degli effetti che si può riprodurre sul tamburo rullante o può essere applicato su tutto il drumset.
In inglese viene chiamato in due modi: “onehanded roll” oppure “freehand technique”.
Colui che ha probabilmente inventato ma soprattutto diffuso questa tecnica per batteristi è il famoso batterista “Johnny Rabb” che nel suo metodo per batteria “The official freehand technique book” spiega nei dettagli il modo in cui si esegue l’one handed roll ed offre una serie di esercizi per lo sviluppo di esso.

Tecniche precedenti per i rullo

Per spiegare brevemente in questa sede come si esegue il rullo con una mano sola spieghiamo innanzi tutto la differenza con un’altra tecnica molto simile. L’effetto del rullo con una mano è stato già utilizzato da altri batteristi del passato. Un esempio molto conosciuto è il rullo di “Ian Paice” eseguito durante assolo di batteria dei concerti con i Deep Purple.
Anche se l’effetto può sembrare simile ai meno esperti la tecnica è decisamente differente. Jojo Meyer stesso, ma anche altri, riescono ad eseguire una sequenza di colpi molto veloci che possono dare l’idea di rullo ed insieme a lui, tutti coloro che eseguivano il rullo lo facevano per mezzo del rimbalzo della bacchetta utilizzando la “Moeller technique” che permette di sfruttare il rimbalzo ed il ritorno della bacchetta. Sviluppando un adeguato controllo su di essa diventa possibile eseguire una successione di colpi così veloci da creare l’effetto “rullo”.

La “freehanded technique” di Jhnny Rabb

La freehanded technique differisce dalle tecniche usate in precedenza per il semplice fatto che si utilizza il bordo del tamburo cioè il cerchio tirante, per fare leva e che funge da fulcro della bacchetta.
Spostando il fulcro verso il centro si può facilmente ottenere un controllo del colpo della bacchetta sulla pelle e del suo ritorno che tramite un micro-spostamento e distaccamento dal cerchio produce anche esso un suono.
Si ottengono così due colpi, uno in andata ed uno in ritorno. Con un po’ di esercizio si può tranquillamente sviluppare una tecnica affascinante ed alla portata di tutti…..o quasi.
Guarda il video dimostrativo di Johnny Rabb durante una Drums clinic:

Drums video and Drums clinic.

Lascia un commento