Pedale Schlegwerk CAP 100 Cajon Pedal

Novità della ditta tedesca Schlagwerk alla fiera di Francoforte (Frankfurt Musikmesse 2011).

Il pedale per Cajon col cavo remoto che era stato già brevettato negli Stati Uniti e messo in commercio dalla Gon Bops unito al brevetto italiano del pedale per cajòn con sistema remoto (vedi: http://it.wikipedia.org/wiki/Cajon) trova possibilità di essere reperibile ora anche in Europa grazie alla Schlagwerk che non ha perso tempo a produrre a proprio nome il pedale per cajon.

Pedale per cajòn con cavo remoto Gon Bops:

Pedale con omocinetico per cajòn  (OviSolution)

Pedale cajòn Schlagwerk

Bella trovata!

Vediamo ora vantaggi e svantaggi dei tre sistemi avanzati per applicare un pedale al cajòn.

Sistema con cavo remoto (Gon Bops)

Il primo sistema inventato è stato pensato per applicare un pedale all’interno del cajòn stesso.

Esternamente risulta essere un sistema molto pulito perché il battente non si trova davanti alla tapa, infatti tutta la meccanica è inserita all’interno del cajòn stesso. Anche se parte del sistema è costruito in legno, risulta, tutto il cajòn molto pesante nel trasporto. Il sistema del pedale è invece fatto sfruttando lo stesso meccanismo del Charleston remoto (remote hi hat) e può essere posizionato facilmente davanti al cajòn.

Sistema con omocinetico Ovi Solution

Il brevetto italiano è stato realizzato sul meccanismo dell’omocinetico utilizzato nei doppi pedali per batteria, modificando alcune parti del funzionamento di base, come l’inversione del senso di rotazione, l’attaco e il sistema battente.

Questo sistema permette di utilizzare qualsiasi modello di cajòn e non si è vincolati a dover utilizzare un cajòn col meccanismo interno pre-montato. La base che ospita il cajòn è fatta in modo tale da poter ospitare il proprio cajòn ed utilizzare un pedale in aggiunta. Anche se il battente si muove davanti alla tapa non invade la parte di superficie che si usa con le mani.

Utilizzando un omocinetico, questo sistema, non ha nessuna latenza, a differenza degli altri sistemi che, utilizzando il metodo del hi hat remoto, peccano di un fattore che ai batteristi ed ai percussionisti crea non pochi problemi: il ritardo tra movimento del piede e la percussione del battente sulla tapa.

Pedale Schlagwerk cap100

La schlagwerk, non volendo mettere sul mercato dei sistemi già inventati da altri ha ben pensato di unire le varie idee, proponendo questo modello che è praticamente una copia di uno e dell’altro.

Del primo ha copiato l’idea di utilizzare un cavo remoto da hi hat per muovere il battente, dal secondo ha copiato l’idea di non mettere il battente all’interno ma di utilizzare una base per fissare il pedale e poter quindi utilizzare vari modelli di cajònes.

Comparazione: vantaggi e svantaggi dei tipi di pedale per cajon

Pedale per cajon Gon Bops

Vantaggi

– Pulizia estetica davanti alla tapa (il pedale è all’interno);

– Possibilità di movimento del pedale da destra a sinistra, avanti e dietro.

Svantaggi

– Latenza (il colpo arriva in ritardo rispetto al movimento del pedale, come il charleston);

– non è possibile utilizzare diversi cajònes se non quello con pedale all’interno;

– non si smonta;

– tutto il sistema fatto di cajòn, cavo e pedale è un unico blocco pesante e fastidioso da trasportare;

– Attrito del cavo interno di trazione contro la guaina esterna.

– battente duro fisso che produce un suono legnoso.

– poco preciso per suonare patterns veloci col piede sul cajon.

– percussione in contro-fase con quella delle mani (problemi per i microfoni).

Prezzo: ALTO

Reperibilità nei negozi: scarsa

Pedale per cajon Ovi Solution

Vantaggi

– Latenza = 0 (il meccanismo riproduce fedelmente il movimento del piede, come un normale pedale di batteria);

– non ha attrito in quanto l’ omocinetico trasferisce la rotazione al 100% su cuscinetti standard autolubrificanti.

– possibilità di utilizzare tutti i cajònes di qualsiasi marca e modello;

– facile da smontare e da trasportare;

– si può utilizzare il proprio cajòn anche senza pedale;

– battente progettato per simulare la stessa durezza di una mano che produce il suono basso, intercambiabile per eventuale usura nel tempo;

– possibilità di posizionare il battente in vari punti della tapa per ottenere suoni diversi.

– possibilità di utilizzare il pedale con supporto per inclinare il cajon (della stessa ditta)

Svantaggi

– non è reversibile (se si vuole un pedale mancino bisogna richiedere la customizzazione)

Prezzo: ALTO

Reperibilità nei negozi: nulla (si acquista solo su www.ovisolution.com)

Pedale per cajon Schlagwerk

Vantaggi

– si può utilizzare qualsiasi tipo di cajòn;

– si può utilizzare sia da destri che da mancini;

Svantaggi

– attrito del cavo interno alla guaina;

– Latenza (il colpo arriva in ritardo rispetto al movimento del pedale, come il charleston);

– battente duro e non simile al colpo della mano, suono legnoso;

– poco preciso per patterns veloci col piede.

– battente scadente, troppo duro per il legno del cajon;

– pedale piccolo, adatto ai ragazzini, poco raccomandato per professionisti.

Prezzo: MEDIO

Reperibilità nei negozi: buona

Lascia un commento