Morto Roberto dei piatti Spizzichino

Piatto Spizzichino dimostrazioneMorto Roberto Spizzichino dei piatti artigianali

Ne ha dato l’annuncio su Facebook il noto batterista Roberto Gatto, amico di Roberto Spizzichino.

In data 21 novembre 2011 è venuto a mancare Roberto Spizzichino, noto per aver creato dei capolavori come piatti artigianali “Spizzichino” che appunto prendono il suo nome.

Noi tutti ricordiamo i piatti che per un breve periodo si sono trovati nei negozi di strumenti musicali col marchio SPIZZ , diminutivo del suo cognome. I piatti stampati hanno avuto breve durata, quando infatti Roberto decise di proseguire per la propria strada e continuare a costruire personalmente i propri gioielli. Gioielli costruiti con le proprie mani erano e rimangono i piatti che in termini di suono e bellezza competono con i migliori prodotti delle più famose fabbriche a livello mondiale.

È nel suo laboratorio che Roberto pensava, disegnava, torniva, modificava, aggiustava e provava i suoi piatti prima di venderli o regalarli. Chi ha avuto modo di vederlo all’opera avrà sicuramente gioito insieme a lui nel veder realizzare dei pezzi unici suonati da molti batteristi noti della scena nazionale ed internazionale. Negli ultimi anni era riuscito a vendere dei pezzi anche in America, dove era apprezzato tantissimo e stimato come artigiano e come persona.

Roberto Spizzichino, quello dei piatti artigianali, come molti lo chiamavano, ha lasciato nella memoria di molti batteristi un segno indimenticabile e chi oggi possiede un piatto artigianale Spizzichino si può veramente ritenere onorato, oltre che fortunato, ad avere in mano un pezzo di storia italiana ed una grande prova dell’artigianato made in Italy.
Video dimostrativo del suono di un piatto artigianale Spizzichino



Lascia un commento