Ear-monitor professionali

Ear-monitor professionali o economici?

Nella scelta di un ear monitor spesso ci si trova a dover operare una scelta che è condizionata spesso dal prezzo del modello di auricolari.

Essendo gli auricolari in-ear monitors degli accessori audio molto sofisticati e pensati per un pubblico di professionisti è normale che alcuni modelli arrivano a prezzi non proprio accessibili ad ogni tipo di utente.

I modelli professionali e i modelli economici

Le cuffie in-ears sono, come già spiegato in altri post della sezione dedicata agli auricolari, delle apparecchiature molto sofisticate e, come tali, hanno bisogno, in fase di progettazione e messa in opera, di materiali e competenze che arrivano a prezzi molto alti.

Alcune aziende, per venire incontro al grande pubblico di musicisti anche non professionisti, hanno messo sul mercato dei modelli più economici che possono essere comprati dai musicisti di tutti i livelli e tasche i quali possono godere del prodotto senza avere il massimo rendimento di un auricolare professionale.

A differenza dei modelli di in ear monitor economici, quelli professionali offrono qualcosa in più in termini di risposta sulle basse frequenze che sono le più difficili da produrre con un accessorio così piccolo.

L’affidabilità durante una session live è un altro aspetto che va considerato.

Se durante un concerto succede che un in-ear monitor viene danneggiato dalle elevate pressioni a cui viene sottoposto, volutamente o non, si rischia, non avendo avuto la precauzione di tenere una cassa spia a terra come ancora di salvezza, di compromettere seriamente la performance.

Il margine di rottura di un auricolare in-ear professionale è di gran lunga superiore ad un modello economico per cui un musicista professionista dovrebbe optare sicuramente per un modello professionale che possa garantire affidabilità durante un concerto.

Lascia un commento